Ricerca la tua struttura

Da*
 
A*
 
Nome struttura
Posti Letto
Località









 
info@viviformentera.com

LE SPIAGGE




Es Pujols è una magnifica spiaggia situata nella zona turistica dell'omonimo paese e in cui possiamo trovare ogni tipo di servizio: alloggi, shopping, ristoranti, nautica da diporto. È separata dalla zona residenziale da un viale pedonale su cui al tramonto vengono montate le bancarelle hippy di souvenir. La spiaggia di Es Pujols è formata da tratti di spiaggia cosparsa da rocce basse dove si trovano le casette in cui i pescatori mettono le barche. Di fronte alla spiaggia si possono osservare piccoli isolotti che offrono una splendida vista. Spiaggia tranquilla in cui si può divertire tutta la famiglia. C'è anche una rampa ed una sedia adattata per i disabili che vogliono fare il bagno.

S'Alga e Sa Torreta sono due splendide spiagge situate sull'isoletta di S'Espalmador, un tesoro da scoprire nell'estremo nord dell'isola, e come in quanto tesoro richiede volontà e un piccolo sforzo per raggiungerlo. La traversata di Es Pas – canale di mare che separa la penisola di Es Trocadors e l'isoletta – può essere fatta soltanto a piedi quando il mare è calmo e la marea bassa. Naturalmente è anche possibile, e più comodo, raggiungerla in barca (la propria, o quella che fa la spola partendo da La Savina), ma in questo modo si perde il gusto dell'avventura. L'isoletta e le sue spiagge sono molto frequentate in estate ma la bellezza paesaggistica che offre e che si può ammirare da Punta de sa Guardiola (dove sorge ancora un'antica torre di vedetta) è imperdibile. Nel centro di S'Espalmador, inoltre, c'è un'area molto umida conosciuta e frequentata per i bagni di fanghi. Attenzione però, si tratta di una pratica libera senza alcun controllo sanitario.

Le spiagge di Levant e Ses Illetes sono le spiagge più importanti della lunga e stretta penisola di Es Trocadors che da la forma alla parte settentrionale di Formentera. Mentre la spiaggia di Llevantè piuttosto rettilinea, Ses Illetessi sdoppia in un duplice arco aperto sugli isolotti di Illa Rodona, des Pouete de Tramuntana. Le due sono disposte l'una alle spalle dell'altra – Llevant rivolta a est e Ses Illetes rivolta a ovest – separate solo da uno stretto corridoio di dune a copertura di un terreno arido in pietra arenaria. Non è quindi difficile immaginare come questo sia uno dei principali fattori di richiamo degli amanti della tintarella che possono senza fatica passare da una all'altra spiaggia per seguire il corso del sole e sfruttare al massimo la giornata. I servizi minimi sono garantiti dai vari chioschi situati in punti strategici: il Pirata, il Tiburón, il es Ministre, il Tanga e altri. Su queste due spiagge è possibile praticare il nudismo da diversi anni. E' importante sapere che sulla penisola di Es Trocadors non ci sono alberi, per cui è necessario portarsi delle protezioni dal sole: ombrelloni, cappelli ...

Sempre nella parte settentrionale dell’isola si trova Cavall d’en Borràs che pur essendo esposta ai venti di ponente è una spiaggia abbastanza tranquilla con acque cristalline e sabbia fine. Un notevole vantaggio è rappresentato dalla possibilità di ripararsi all’ombra del cordone di sabine che crescono a poca distanza dal mare. Il bosco di sabine rappresenta inoltre la linea di confine tra la zona sabbiosa e le vasche delle saline. L’altura che occupa l’estrema punta nord della spiaggia ospita il Molì des Carregador dove un tempo si lavorava il sale. Oggi questi edifici sono l’unico punto di ristoro per i villeggianti di tutta la spiaggia.

La striscia di terra piuttosto stretta che scende verso sud est è caratterizzata da due litorali dal gusto decisamente diverso. Nella parte settentrionale troviamo le selvagge Tramuntana e Ses Platgetes, comprese tra Cala en Baster e Es Calò, due spiagge in continuo mutamento a causa dell’azione dei venti del nord. Il litorale roccioso di Tramuntana lascia gradualmente spazio alla sabbia nella zona di Ses Platgetes. E’ bene che i turisti sappiano che sebbene questa zona sia particolarmente apprezzata per la facilità con la quale si trovano zone tranquille e appartate, non si trovano chioschi per tutto il litorale. Gli unici punti di ristoro sono nelle due località alle estremità.

Nella parte meridionale invece Playa Migjorn, è la spiaggia più lunga dell’isola con quasi sei chilometri di sabbia interrotti qua e là da zone appena rocciose. In realtà il litorale di Migjorn è diviso in settori con nomi distinti e con caratteristiche diverse per configurazione geografica o per la presenza di più o meno strutture ricettive. I servizi ai bagnanti non mancano: bar, ristoranti, noleggio attrezzature da spiaggia e pedalò. In alcuni tratti del litorale ci sono cordoni di scogli che corrono paralleli alla costa e in caso di vento forte o brutto tempo questi provocano pericolose correnti a breve distanza dalla spiaggia, è quindi d’obbligo la raccomandazione di rispettare gli avvisi di sicurezza prima di entrare in acqua. Gli appassionati di sub troveranno di che divertirsi presso le formazioni rocciose di Calò des MortCalò des Ram.

Cala Saona, nella parte occidentale dell’isola, è l’unica spiaggia situata in un vero e proprio golfo ed è subito diventata meta gettonata e apprezzata (anche dai tour operator) grazie alle acque di una trasparenza mai vista e alla sabbia bianchissima e finissima. Ai bordi della spiaggia sorge una fitte pineta che offre la possibilità di godersi rinfrescanti passeggiate lungo i sentieri che portano fino a Punta Rasa. Scendendo verso sud si assiste al graduale scomparire della sabbia che lascia posto a una piattaforma rocciosa priva di vegetazione che si fa sempre più elevata fino a giungere a Cap de Barbaria.