Ricerca la tua struttura

Da*
 
A*
 
Nome struttura
Posti Letto
Località









 
info@viviformentera.com

LA FAUNA


Attualmente i dati sulla fauna di Formentera sono solo parzialmente completi ma è comunque possibile delineare i principali ecosistemi.

Tra le specie di terra troviamo essenzialmente piccoli mammiferi, rettili, roditori e insettivori: riccio, topo, coniglio – ma non la lepre, pipistrello, ghiro, salamandra, geco e lucertola. Quest’ultima in particolare è la specie più caratteristica e abbondante dell’isola e la si può trovare in diverse varianti di colore, dal verde al marrone al giallo, ciò è dovuto al fatto che, così come altre specie, la lucertola sull’isola ha sempre vissuto in condizioni di isolamento genetico, si è quindi evoluta adattandosi all’ambiente e dando origine a diverse varietà all’interno della stessa specie. Non dimentichiamo inoltre che proprio la lucertola, la sargantana per esattezza è anche il simbolo di Formentera. Sembrerebbero non essere presenti invece serpi o bisce.

Interessante notare che alcuni degli animali che popolano l’isola sono ancora conosciuti con il nome che gli venne dato dai primi abitanti come per esempio la salamandra, chiamata "dragone", o il ghiro "rata coa blanca".

Le specie volatili che nidificano sull’isola sono decisamente numerose: 41 sulle 54 totali registrate in tutto l’arcipelago (ma il numero sale a 210 se si considera l’insieme delle specie censite nel parco Naturale di Ses Salines). La maggior parte di queste si incontrano nella zona di S'Estany Pudent, un habitat praticamente perfetto (e una zona ornitologica di grande importanza) composto da uno stagno artificiale con estensione di oltre 3km2 e una profondità massima al centro di circa 2m. Tra le specie più conosciute troviamo il fenicottero, il cavaliere d’Italia, il fratino, il gabbiano, la berta, il cormorano e l’uccello delle tempeste.

In mare invece tra le gorgonie (coralli), le immense praterie di posidonia e i tratti di fondale roccioso vive una gran varietà di arenicole, pesci e molluschi, tutti innocui per l'uomo: pesce ago, cavalluccio marino, seppia, stella marina, pinna, magnosella, ostrica, murena, succiascoglio, ostrica, ghiozzo, orata e cernia.


In mare invece tra le gorgonie (coralli), le immense praterie di posidonia e i tratti di fondale roccioso vive una gran varietà di arenicole, pesci e molluschi, tutti innocui per l'uomo: pesce ago, cavalluccio marino, seppia, stella marina, pinna, magnosella, ostrica, murena, succiascoglio, ostrica, ghiozzo, orata e cernia.